venerdì 21 luglio 2017

MIA RICETTA : PASTA CON PESTO DI POMODORO ERBE AROMATICHE, FUSILLI PEPERONI ARROSTO, PENNETTE TONNO CAPPERI OLIVE TAGGIASCHE

                               

 Propongo ora una serie di ricette  con pasta . Ottime fredde o calde. Pasta con pesto di pomodoro, erbe aromatiche. foto in apertura Ingredienti: pasta corta ideali fusilli, paccheri ,maccheroni, pennette rigate. Sugo :  Pomodoro cuore di bue maturi, basilico, prezzemolo, salvia, maggiorana, rosmarino, capperi sotto sale di Pantelleria. olive taggiasche. Pesto preparare un pesto con le erbe aromatiche tritate, i capperi ,aggiungere un goccio di aceto balsamico, le olive taggiasche snocciolate. Far riposare. Sugo pomodoro: pelare i pomodori e tagliarli a dadini . Cuocere in padella con un filo olio extravergine d’oliva  e cipolla di Tropea tritata finissima. Senza soffriggere. Quando la pasta è a un minuto al termine della cottura metterla nella padella con il sugo, e con il pesto di erbe aromatiche.  un trito di prezzemolo e basilico fresco. Se necessario un po’ d’acqua di cottura della pasta. Aggiungere il pesto.  Amalgamare bene . Servire subito. In aggiunta potete mettere un cucchiaino di tapenade . Preparazione : in un mortaio lavorare olive nere snocciolate, acciughe sotto sale ben lavate, qualche cappero sott’aceto ben lavato. Ottenere una crema morbida. Irrorare con olio extravergine oliva. Tapenade è una tipica salsa provenzale . Se fate la pasta fredda il pomodoro non va cotto. Solo tagliato a dadini, aggiungere cipolla tritata cruda, e pesto erbe a crudo. Olive taggiasche. Fusilli con peperoni arrostiti, olive taggiasche, capperi, basilico fresco . Pasta da servire fredda. A piacere un cucchiaino di tapenade. Pennette con tonno, capperi , olive taggiasche. Preparare un sugo con pomodoro cuore di bue, In questo caso usare lo scalogno. Quasi a fine cottura aggiungere tonno di ottima qualità. All’ultimo momento i capperi sotto sale Pantelleria ben lavati e le olive taggiasche. Un trito di basilico e prezzemolo fresco.. A piacere un cucchiaino di tapenade  Personalmente metto una presa di sale marino sardo con peperoncino.  Da servire calda o fredda. Foto ©mgrazia toniut #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut







MIE RICETTE : INSALATE DI RISO

                               

Siamo in estate e le insalate di riso sono un piatto genuino, fresco, facile da preparare. Gli ingredienti di ottima qualità. Ecco alcune mie ricette. Ottime. Senza dimenticare l’impatto visivo. Dal momento che ieri ho pubblicato i prodotti del Frantoio Gaziello inizio propri con alcune loro specialità . Insalata di riso, carciofini , funghetti muschio. Foto in apertura . Bollire il riso, poi scolarlo sotto acqua fredda mescolando bene. Condire subito con olio extra vergine oliva , personalmente uso quello di Gaziello. Aggiungere i carciofini e funghetti tagliati. Mescolare bene. Per guarnire al centro un carciofino aperto e funghetti interi disposti intorno. Insalata riso spinacini, carciofini, funghetti, dadini di peperoni arrostiti. Per la preparazione del riso procedere come sopra. Scottare in acqua spinacini freschi e lasciarli raffreddare.Tagliare a striscioline. Nella zuppiera mettere con gli spinacini i carciofini, funghetti con i dadini di peperoni arrostiti . Insalata di riso con carciofini, funghetti, olive taggiasche, dadini di pomodoro cuore di bue,  fettine di peperoni arrostiti  gialli e rossi,  qualche cipollina . Preparazione come sopra. Per il pomodoro di bue pelarlo, togliere i semi, tagliare a dadini , metterli in una ciotolina con un pizzico di sale per far uscire l’acqua. Guarnire con carciofino aperto a fiore al centro , olive e funghetti interi. Insalata di riso con carciofini, funghetti, olive taggiasche, pezzetti di pomodorini datterini. A piacere striscioline di peperone arrostito giallo. Preparazione e guarnizione come sopra. Insalata di riso peperoni gialli e rossi arrostiti, zucchine grigliate, olive verdi liguri denocciolate. Dopo aver preparato le verdure arrostite e grigliate tagliarle a striscioline. Aggiungere le olive verdi. Se piace per condire potete usare con olio extra vergine oliva anche qualche goccia di aceto balsamico. Esplosione di colori per insalata di riso zafferano, verdure e frutta ! Bollire il riso e aggiungere pistilli di zafferano per dare colore. Poi procedere con il raffreddamento. Pisellini novelli e fagiolini : sbollentare ma lasciare croccanti. Tagliare a dadini un avocado , spruzzare sopra  qualche goccia  limone per non farlo  annerire. Tagliare a dadini qualche fettina di melone, e ananas fresco. Condire con olio extra vergine oliva e un pizzico di zenzero fresco grattugiato. Usare sale fine Himalaya.  Ottima anche con aggiunta di foglioline di  basilico e pistacchi di Bronte.   Provare per credere.  Per quanto riguarda il riso: Carnaroli, riso venere nero da abbinare a riso bianco, giallo zafferano o da solo per creare contrasti di colore. Personalmente nelle insalate di riso non uso mai prosciutto cotto o wurstel. Gli stessi ingredienti potete usarli per pasta fredda ideali le orecchiette, maccheroncini, farfalle, fusilli . Foto ©mgrazia toniut. #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut






giovedì 20 luglio 2017

VENTIMIGLIA LIGURIA : FRANTOIO GAZIELLO OLIO EXTRA VERGINE OLIVA


                                  

Prima di iniziare con le ricette partiamo da un ingrediente fondamentale : l’olio extra vergine d’oliva. La mia mamma usa da oltre 50 anni quello del Frantoio Gaziello a Ventimiglia. Da quando ho imparato a cucinare lo utilizzo anch’ io. In tutte le mie ricette dagli antipasti, insalate, primi piatti, pesce, carne, e persino nei dolci che lo richiedono. Ideale per cuocere o a crudo. L’olio extra vergine d’oliva è fondamentale nella nostra alimentazione e per il nostro organismo. Contiene vitamina E, antiossidante per contrastare i radicali liberi, che causano anche l’invecchiamento delle cellule. Aumenta le nostre difese immunitarie. Da consumare tutti i giorni. Conosciamo la produzione della Famiglia Gaziello. Nella foto l’attuale frantoio con la macina in pietra, al centro Marco Gaziello con lo staff, cesta raccolta olive. Mi racconta il figlio Marco , entrato in azienda nel 1998, che il loro olio nel “ suo ciclo produttivo resta a contatto con superfici di acciaio inox, per  garantire la massima igiene e  non alterare le delicate e preziose note organolettiche. Esclusa la fase della frangitura del frutto, che avviene per mezzo di un molitore a rulli di pietra granitica “. Nella foto Marco lavorazione con esame organolettico. Prima di passare alla loro lunga storia e tradizione, desidero farvi conoscere i loro eccellenti prodotti . L’olio extravergine d’oliva . Foto in apertura . Bottiglia Olio Extra Vergine di Oliva “Non Filtrato” : si ottiene per centrifugazione della pasta delle olive, accuratamente selezionate, rigorosamente a freddo.  Ideale a crudo su tutti i piatti. Antipasti, verdure, primi, secondi, carne e pesce. Personalmente lo uso anche per cuocere le pietanze. E per i fritti. Bottiglia quadrata Olio Extra Vergine di Oliva : si ottiene dalle più pregiate olive taggiasche, raccolte al perfetto  punto di maturazione. Ideale a crudo e sul pesce. Mai dominante. Troviamo poi una serie di prodotti ottimi da soli o per la preparazione di vari piatti. Carciofini “Interi” all’Olio di Oliva : la mia passione ! Sono interi, molto teneri con foglia d’ alloro. Li utilizzo nelle insalate, nelle insalate di riso, nella pasta fredda. Come antipasto.  Oppure li mangio così. Da soli ! Seguiranno mie ricette . ( foto ©mgrazia toniut ). Altra prelibatezza sono i Funghi di muschio in olio di oliva. Li uso nelle mie ricette: insalate, insalate di riso, pasta fredda e come antipasto. Ideali anche con i salumi. Da non dimenticare le famose olive taggiasche. In salamoia ( foto ©mgrazia toniut ).  Ricordatevi quando aprite il vaso di non usare le mani per prelevarle. Meglio un cucchiaio. Ottimo l’abbinamento olive, funghetti, carciofini. Seguiranno mie ricette ( foto ©mgrazia toniut ).   Nella foto mie ricette : insalata di riso carciofini e funghetti ; insalata di riso carciofini, funghetti , olive , peperoni arrosto e dadini di pomodoro cuore di bue; insalata di riso con spinacini, funghetti e carciofini ( foto ©mgrazia toniut ) . Oppure olive denocciolate in olio d’oliva.  Troverete altre specialità di Gaziello che si prestano a varie preparazioni . Antipastino ligure nella tradizione ligure sott’olio pomodori secchi, olive denocciolate, carciofi, funghi di muschio, capperi. Misto funghi : Funghi di muschio, Lentinus edodes, Famigliola Gialla e Funghi porcini.  Come antipasto, o in altre preparazioni.  Melanzane all’Olio di Oliva : per antipasti anche con salumi. Oppure in insalate di riso e paste fredde.  Ottime su bruschette con la crema ligure. Pomodori Secchi conservati in olio di oliva: essiccati delicatamente così mantengono la loro morbidezza . Ideale anche nella preparazione di sughi per la pasta. Peperoncini ripieni sott’olio : piccanti e farciti con pomodori secchi ed acciughe. Ottimi come antipasto. Crema ligure : una crema con olive e  pomodori secchi. Potete utilizzarla come antipasto spalmata su crostini di pane casareccio tostato, nel sugo della pasta  abbinata a basilico fresco  .Consiglio pasta corta. Mia ricetta pasta con pesto alle erbe aromatiche e un cucchiaino di crema (foto©mgrazia toniut) . Oppure come salsina per carne alla griglia o bollito. Crema ligure piccante: è la versione piccante. Come suggerimenti vedi sopra.  Personalmente mi piace spalmarla sulla base di una fetta di pane casareccio tostato, poi aggiungo peperoni arrostiti e zucchine grigliate. Aggiungo le  olive verdi denocciolate.   Un tocco piccante ideale ! Imperdibile la loro “Tapenade” polpa di olive nere . Viene preparata con le olive nere in salamoia macinate, la prima scelta, e il loro migliore olio extra vergine. Da utilizzare in varie ricette. Nella pasta in bianco o con il sugo preparato con pomodoro cuore di bue ligure fresco; spalmata sul pane. Mia ricetta: pane casareccio, pomodoro cuore di bue ligure pelato e tagliato a dadini. Sotto spalmare la tapenade olive nere, guarnire con un trito di basilico fresco ligure.  Personalmente quando non la preparo con la mia ricetta uso questa.  Le mie ricette le pubblicherò a breve. Una variante è la “Tapenade” polpa di olive verdi : ha un sapore meno amaro e meno intenso. Si ottiene dalla macinatura delle olive verdi con aggiunta di olio extravergine. Per le ricette vedi sopra. Ideale anche in accompagnamento con il pesce bollito con foglie di alloro e limone, oppure alla griglia. Mia ricetta : tortelli ripieni con zucchine trombette liguri, pesto con basilico senza formaggio, aggiungere un cucchiaio di tapenade olive verdi a fine cottura.  Volete preparare un sugo per la pasta ? Ecco la Busta erbette per spaghetti piccanti. Gaziello le definisce “erbette piccanti”. Un mix di peperoncino, aglio, prezzemolo e cerfoglio essiccati. Da utilizzare sopra la pasta: mie ricette con ragù di gamberi rossi San Remo e pennette con tonno, olive, capperi. Un pizzico a vostro piacere !  Oppure la aggiungo per un sapore piccante alle cozze a modo mio ; impepata di cozze ; Vongole veraci e pesce spada. ( foto ©mgrazia toniut). Oppure con la carne, da provare sopra la pizza  appena sfornata. Vi suggerisco quella fatta solo con il sugo di pomodoro senza mozzarella. Ne esalta il sapore.  Le ho provate anche sulla mia sardenaira -pizza tipica della zona . E’ piaciuta moltissimo. Sempre con olive nere taggiasche. Importante dovete utilizzarle sui piatti caldi perché in tal modo si possono reidratare mantenendo il loro sapore. Io le aggiungo a fine cottura.  Idea mio risotto con zucchine trombette ligure : tagliare le zucchine a julienne e preparare il risotto con brodo vegetale ( sedano , carota, cipolla ) . Mantecare con olio extra vergine e il mix di erbette piccanti. Buonissimo . Conosciamo la produzione della Famiglia Gaziello. . Lunga la loro tradizione che risale a inizio Novecento. In un borgo della Val Roya, entroterra di Ventimiglia, precisamente a Trucco, i Gaziello avevano un loro frantoio azionato ad acqua. Torchio in legno e macine in pietra. Piano piano migliorano  e perfezionano  la loro produzione di olio di  oliva extra vergine. Poi Giovanni Battista Gaziello, nel 1948, inaugura un frantoio azionato elettricamente, e si trasferisce nella sede attuale a Ventimiglia. Il figlio Giorgio, maestro nell’arte di coniugare tradizione e nuove tecnologie, inizia una rivoluzione tecnica e potenzia la produzione. Siamo nel 1986. “ l’olio viene estratto per centrifugazione diretta della pasta delle olive, rigorosamente a freddo, a tutela della qualità di questo nobile prodotto”. Numerosi i processi per la preparazione . (  Per i dettagli della produzione vi rimando al loro sito) . Nella foto :  Lavatrice a idrogetti  e il Separatore. Segue un accurato controllo prima della vendita. Nella foto Marco Gaziello esamina una bottiglia. Poi la vendita in negozio. Marco Gaziello con la gentile signora che può assistervi . Curiosità . Da inizio novembre a fine marzo, nel corso della campagna olearia, potrete assistere alla spremitura delle olive, una lunga tradizione che vi farà comprendere il  sapore ed i profumi. Possibilità di  visitare il frantoio ed acquistare i loro prodotti tipici nel punto vendita. Per quanto riguarda l’aspetto produttivo la posizione è strategica. Si trova tra la Val Roya e la Val Nervia. Qui la coltura dell’oliva taggiasca gode di un microclima molto mite. Coltivata nelle tipiche “fasce”.   Frantoio Gaziello 18039 Ventimiglia (IM) Italia. Via S. Secondo 14, da Via Cavour 17 (entrata pedonale ). Tel. Tel. 0184 351456.  www.oliogaziello.cominfo@oliogaziello.com. Dista da Bordighera circa  6 Km,  20 km da Sanremo e circa un’ora d’auto dal basso Piemonte. Vicino anche alla Francia: Mentone, Montecarlo, Nizza. Raggiungibile in auto, autostrada o in treno – stazione di Ventimiglia. Foto per gentile concessione ©Frantoio Olive Gaziello. Foto ©mgrazia toniut #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut







































mercoledì 19 luglio 2017

MIE RICETTE TAGLIOLINI SALMONE ZENZERO ERBE AROMATICHE


                                 
Una  mia ricetta facile. Pasta al salmone con erbe aromatiche , zenzero. Ingredienti: salmone fresco ( nel caso potete utilizzare quello affumicato ) di ottima qualità.  Un trito di erba cipollina, basilico, prezzemolo, a piacere zenzero fresco grattugiato. 1 scalogno. Uno scalogno. Olio extra vergine d’oliva ligure . Tagliare a dadini il salmone. Preparare un trito con le erbe aromatiche . Pulire e grattugiare lo zenzero fresco. Volendo potete estrarne il succo da un pezzetto. In una casseruola fate sciogliere lo scalogno tritato finemente. Deve appassire senza friggere. Spegnere la fiamma.  Poi scolate la pasta tagliolini o pennette. Mescolate bene. Se serve aggiungete un po’ di acqua di cottura . Mettere subito il salmone, le erbe e lo zenzero. Amalgamare. Una variante può essere con aggiunta di panna. Servire subito. Per un tocco diverso, quando cuocete lo scalogno, aggiungere un goccio di vino bianco ( Pigato ) . In tal caso fiammate per far evaporare l’alcol. Foto ©mgrazia toniut.  #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut

martedì 18 luglio 2017

MIE RICETTE IDEE PER LA TAVOLA


                               
Prima di iniziare a proporvi alcune mie ricette un’idea per le tovaglie o ranner da usare come sotto piatti. Ben si prestano alle pietanze estive, ai loro colori. Verde smeraldo, verde lime, viola ametista, lilla. Tessuti : dal lino alla seta, alla canapa, alla tela di cotone. Qui abbinate a una insalata con valeriana e ananas e la paella a modo mio. Niente piatti e posate di carta. Usate porcellane , ceramica e perché no vetro colorato. Foto ©mgrazia toniut #miericette

MILANO UNA SIGNORA MOLTO CHIC ANNA TURKHEIMER


                                             
Oggi ho incontrato una signora molto chic nel centro storico di Milano, Via Novati. Ad attirare la mia attenzione un dettaglio : un piccolo foulard fantasia annodato con arte nell’anello della borsa. Tubino senza maniche di linea perfetta. Sandali con fascette nei toni chiari . Perfetta nella sua semplicità. La classe vince sempre. Chiaramente ho chiesto se potevo fotografarla ! Gentilmente si è concessa allo scatto. Il suo nome : Anna Turkheimer.  Riprendo così i miei articoli sui dettagli moda. Vedi articolo del 25 febbraio 2017. Foto ©mgrazia toniut.




lunedì 17 luglio 2017

VALIGIA ESTATE 2017



                                
Pronte per le vacanze ? Un occhio di riguardo a cosa mettere in valigia.  Vediamo alcune proposte . Tra i gioielli Chopard da portare con sé  i bracciali preziosi  della maison ginevrina  Happy Hearts Collection “ . Simbolo il cuore. Nella nuova collezione il bracciale con diamanti e malachite e diamanti e occhio di tigre.  Da un lato cuore con diamante mobile Chopard  e dall’altro cuore intagliato in pietre .  Particolari le venature di colore verde della malachite naturale  e dell’occhio di tigre.  Bracciale Bangle in oro rosa 18 carati .  Femminili ed eleganti. In ogni occasione. .Burberry Beasts  : una collezione che trae ispirazione dalle creature mitiche come uccelli immaginari  animali.  Si caratterizza da applicazioni ricamate e stampe su borse, sciarpe e capi abbigliamento. Praticissimo lo zaino The Rucksack grande in pelle di cervo con motivo Beasts. Morbida pelle di cervo. Chiusura a pressione e coulisse. , tre tasche esterne con zip, una tasca interna con zip, e una bustina. Le cinghie a spalla sono a regolazione . Se lo volete portare a mano il manico in pelle di cervo. Se preferite una borsa particolare è la Borsa Banner :  media in pelle con stampa Beasts. Realizzata in vitello e inserti a lato in cotone. Manici in pelle,  tracolla regolabile e asportabile. All’interno due tasche a marsupio e una con zip. Chiusura con bottone a pressione.  Praticissima e multi uso , si può usare in mille occasioni, la Pochette  grande in nylon tecnico con cerniera superiore e linguetta in pelle. Finiture in pelle di vitello.  Interno con fodera protettiva.  Oltre che come pochette può fungere anche da porta cosmetici. Potete personalizzarlo con le vostre iniziali.  Da portare a mano con documenti, ecc, poi , se viaggiate in aereo, all’imbarco, la mettete nella borsa grande/zaino. Colore nero così non si sbaglia, adatta per  ogni look. Misure 23 x 6 x 17 cm. Da non dimenticare la  Sciarpa leggera in lana e seta con motivo tartan e stampa  Beasts. In lana e seta. Motivo floreale e Beasts. Particolari queste varianti di colore. Il Lanificio Colombo declina  una serie di modelli , tessuti e colori   per questa stagione. . Ideale per il caldo e adatta per ogni occasione la raffinata la tunica in pizzo bianco. Di giorno e di sera.  Il bianco è protagonista anche  nel capo bianco in tessuto idrorepellente , effetto gilet. Adatto ai giorni di pioggia. Le stole fondamentali in questa stagione di giorno, di sera, in aereo . Stola in cashmere, seta e lurex bianca . Stola stampa paisley blu in cashmere/seta tinta a mano. La fantasia classica del paisley è interpretata in modo nuovo grazie all'originale sfumatura. Stola in lino con stampa coralli e conchiglie. Nelle stole i colori declinano con le loro sfumature nei toni dell’arancio,  del rosa polvere, dei viola, del bianco.( foto ©mgtoniut) .L’ innovazione tecnologica enfatizza le sue  fibre nobili. Stella Jean  Capi adatti a tutte le occasioni, giorno e sera. Organza per la sopra gonna con ricamo di galli e pannocchie , organza rigata con ricamo di aironi abbinata a maglietta con fascia da capitano di calcio ricamata sul braccio. Abiti chemisier e camicie di ispirazione anni ‘40, in seta stampata o ricamata, sopra drappeggi ispirati al sarong. Drappeggi, sovrapposizioni, trasparenze. Linee fluide , ad anfora. Lunghezze  mini ,midi, maxi. Tessuti con stampe della tradizione asiatica : pesci, aironi, cigni, galli. Stampe floreali Hawaii e stampe ispirate ai dipinti del pittore Préfète Duffau. Pitture, ricami sui tessuti anche con applicazioni. Colori che spaziano dal bianco, al verde, al viola, al pastello. Valigia : dipende dal vostro viaggio. In aereo se vi è possibile una trolley di ultima generazione leggera. Scegliete capi che potete abbinare tra loro e adatti a varie occasioni. Per il mare 2 bikini e 2 costumi interi bastano. Niente teli da mare. Sul luogo potete acquistare parei tipici che ben si adattano anche come teli da mare. Bagaglio a mano : borsa personale. Leggera in nylon con varie tasche. A tracolla una postina con documenti personali , soldi e da viaggio. All’imbarco la potete mettere nella borsa. Fondamentale una piccola busta con le vostre prescrizioni mediche anche in inglese. Ricordate di chiedere al vostro medico , se seguite una terapia particolare, quante confezioni potete portare con voi. In genere 6. Io le tolgo dalla scatola per aver meno peso. Il bugiardino tenetelo in caso vi serva all’estero. Informatevi bene sui Paesi in cui andate. Molti farmaci li trovate anche lì. Anche per le emergenze. Beauty:  un solare viso-corpo ad alta protezione 50+. Ottimo Bionike. Una crema per il corpo . dopo sole, i vostri prodotti usuali. Calcolate le dosi che vi serviranno. Personalmente travaso le quantità necessarie in contenitori adatti al periodo. Inutile portare beauty pieni. Molte marche le trovate anche sul luogo. Scarpe : in base a dove andate. Una da sera e un paio da giorno. Infradito, ecc, acquistatele sul posto. Costano meno. Poi regalatele. Per partire : abbigliamento comodo, un golfino e una stola per aria condizionata. Scarpe: considerate che le gambe tendono a gonfiarsi. Ideali le ballerine. Poi in aereo mettete dei calzini di cotone. ( quando andate in bagno rimettete le ballerine ! Piedi sempre puliti. Ottime le salviettine . Pensate ai vostri vicini !!. )  In aereo idratate sempre la pelle. Niente alcolici. Cibo leggero. Potete chiedere alla compagnia. Tanta acqua per idratarvi. Per ripiegare i capi in valigia stendeteli piatti. Portano via meno spazio. Riempite gli angoli con le piccole cose. Tutto quello che non serve …a casa. Visto il rischio pioggia tengo legato in vita un leggero impermeabile di nylon con cappuccio. Così evito ombrello. Per le giornate di pioggia un nuovo impermeabile waterproof molto pratico , adatto in tutte le situazioni. Kimo no-rain . Linea che ricorda il kimono giapponese.  Peso medio, vestibilità pratica, reversibile grazie a una leggera imbottitura interna. Dotato di bretelle interne e cintura per riporlo in valigia. Tra i colori Baby Blue, Black, Lemon Yel. Viaggiate leggere . Se partite in macchina non ci sono problemi. Anche in treno  vale la regola leggerezza. I pesi dovete portarli voi. Fate sempre  una lista delle cose indispensabili , anche due volte. Vi renderete conto che potete sempre eliminare qualche cosa. Buon viaggio.