martedì 1 agosto 2017

MIE RICETTE FRULLATI, CREME , SORBETTI

                                                                                 


Passiamo ai frullati. Personalmente li preferisco ai centrifugati perché gli ingredienti mantengono i loro valori nutritivi. Frutta e verdura anche mescolati tra loro. Frullato ciliegie e albicocche . Alle ciliegie e ,albicocche  Aggiungere spremuta arancia ,lime, fogliolina di menta e un po’ di zenzero fresco. Frullato  ciliegie duroni trentino, succo arancia, pesca piatta saturnino, lamponi. I duroni trentini sono favolosi, le pesche dolcissime. Frullato melone, zenzero, limone. Molto  rinfrescante questo  frullato .. Aggiungere se piace qualche fogliolina di menta fresca .Frullato melone, papaia, arancia. Frullato lamponi, ciliegie, anguria, zenzero fresco grattugiato, limone. Dissetante.  Frullato anguria, more,  limone, zenzero grattugiato. Foglioline di menta a piacere.  Frullato anguria, pesca saturnina, arancia, zenzero.  Frullato frutto della passione, arancia, limone, zenzero. Delicato. Banane: una piacevole fonte di energia. La banana è il frutto che mangio a colazione bevendo la mia tazza di tè verde. Una carica di energia e mi toglie la sensazione di vuoto allo stomaco. A volte la uso anche tagliata a fettine nello yogurt.Mi aiuta a reintegrare il potassio soprattutto nella stagione estiva. Contiene vitamina C, A, ferro, calcio e fosforo. Moltissimi gli usi in cucina. Vi segnalo alcune mie ricette . Frullato banana, more, lamponi, fragole, mirtilli. Succo di limone. A volte aggiungo un cucchiaio di yogurt bianco. Oppure pesca saturnina, .Frullato di banana, mango, papaia, frutto della passione: frullare gli ingredienti, succo limone. Servire con foglioline di menta.  Frullato mango, ananas, limone, zenzero fresco grattugiato, foglioline menta. Frullato papaia, mango, frutto passione. Frullato con fichi d’India e uva. Pulire i fichi d’India, pelare gli acini uva e togliere i semini. Frullare con succo arancia e limone. Succo limone e zenzero: estrarre il succo dallo zenzero, spremere un limone, aggiungere foglioline menta e basilico. Servire freddo. Succo di more, limone, zenzero. Mettere  le more in un frullatore immersione con il succo estratto dallo zenzero e limone. Servire freddo. Succo mirtilli, prugnette. Medesima procedura con mirtilli e prugnette. Che dire poi dei frullati con le verdure ? Ottimi. Frullato cetriolo e basilico .A piacere zenzero. Frullato cetriolo , avocado succo limone. Frullato con zucchine trombette, rucola,  avocado, menta. Tagliare le zucchine trombette a julienne finissime. Frullare con avocado, limone e zenzero  .Frullato ananas, valeriana, pistacchi, basilico, prezzemolo, succo limone. A piacere zenzero . Succo pomodoro con basilico , limone , zenzero. Pulire i cuore di bue e togliere i semi. Frullare con limone, basilico, zenzero. Creme: banana e yogurt . Mescolare un passato di banana allo yogurt con gocce di limone. Irrorare con passata di fragole e guarnire con fragole intere. Crema mango e yogurt : guarnire con fettine di mango e more . Sorbetti fatti in casa .  Ingredienti base. Acqua circa 50 gr, 400 gr di zucchero di canna. Mettere tutto nel bicchiere del frullatore ad immersione con la frutta desiderata. Miscelare bene. Deve risultare un composto cremoso. Poi mettetelo in una vaschetta e ponetela in freezer. Dopo circa 2 ore togliere e mescolare bene. Ripetere ogni tre quarti d’ora. Quando risulta omogeneo potete servirlo. Sorbetto ai lamponi. Anguria. More. Melone.  Mango e Papaia. Al cocco con granella cioccolato fondente. Con il cocco: il sorbetto può essere guarnito con le more. Ottimo il succo di cocco fresco da miscelare a limone e zenzero. Foto ©mgrazia toniut. #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut

































                                                                         




 







lunedì 31 luglio 2017

MIA RICETTA FOCACCE

                                                                                 


Per le mie focacce uso la pasta della sardenaira.  Ingredienti pasta : 500 gr farina, 1  e ½ di bicchiere olio extra vergine oliva ligure, 30 gr. lievito di birra. Pasta. Stendere la farina sul tavolo, unire sale, metà dell’olio, il lievito ( ben  sciolto a parte con acqua), Impastare aggiungendo acqua tiepida quanto basta fino ad ottenere un impasto morbido. Preparare una teglia , ( meglio se quelle vecchie in ferro ), ungerla con olio, e riporre all’interno la palla  dell’impasto. Coprire con un telo di cotone  e lasciar lievitare . ( Lei la mette vicino al forno per acquisire calore. Bisogna però essere molto esperte  ). Stendere la pasta con le mani  , sulla stessa teglia . A questo punto con le mani massaggiare con olio extra vergine oliva. Con la punta delle dita  creare delle bolle con acqua. Cuocere in forno a circa 200 / 250 gradi per circa  40 minuti. Dipende dal forno. Segreto: importante la lievitazione, può essere fatta anche doppia se esperte. Il forno caldissimo. Focaccia ripiena di formaggio Brie e pesto. In questo caso tirate l’impasto molto sottile. Al termine della cottura farcire con il formaggio. Rimettere in forno pochi minuti per far sciogliere il formaggio. Tagliare e spalmare all’interno un cucchiaino di pesto .Focaccia ripiena con cozze a modo mio. In questo caso prima di infornare aggiungere chicchi di sale grosso sopra. Far raffreddare. Farcire con le cozze sgusciate. Mantenere il loro sughetto.  ( Ricetta cozze a modo mio nei post precedenti ). Focaccia pomodoro di bue , olive taggiasche. Per la focaccia procedere come sopra. Pelare i cuore di bue, tagliarli a dadini ,mettere in una ciotola con olio extra vergine oliva , foglioline di basilico e un pizzico di sale. Far insaporire per qualche minuto. Farcire la focaccia mantenendo il sughetto del pomodoro . Aggiungere le olive. A piacere qualche fettina di cipolla di Tropea. In questo caso metterla prima  nella ciotola con i pomodoro. Variante :focaccia con peperoni arrosto . Farcire con i peperoni , olio extra vergine oliva, trito prezzemolo fresco. Focaccia prosciutto crudo dolcissimo , carciofini, funghetti muschio, olive taggiasche. Importante il crudo: verso la fine quando risulta più dolce e tagliato sottile. Parma o San Daniele .Focaccia lattughino, tonno, pomodorini datterini, pezzetti di Brie, peperoni arrostiti, un cucchiaino tapenade. Fresca e gustosa. Focaccia rosmarino .Per la pasta procedere come sopra stendendola in teglia più bassa. Prima di infornare cospargere con aghi sminuzzati di rosmarino fresco. Oppure con salvia. A piacere anche insieme. Focaccia rosmarino salame felino. Ottimo abbinamento. Focaccia rosmarino uova strapazzate. Farcire con carciofini e funghetti muschio sott’olio. La focaccia potete farcirla a piacere con verdure, salumi, pesce. Via libera alla creatività. Foto ©mgrazia toniut. #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut















domenica 30 luglio 2017

MIE RICETTE TRAMEZZINI , PANINI, TOAST, PIZZA, SALATINI

                                                                                  

Ideali per un picnic , in terrazza, e…da portare con voi per la pausa pranzo se siete ancora al lavoro. Importantissima la qualità del pane e per il pancarrè fatelo preparare dal vostro fornaio di fiducia. Quelli confezionati hanno alcol etilico per la conservazione. Baguette con salmone, bottarga di muggine, zenzero fresco. Tagliare il salmone a striscioline. Metterlo in un piattino e condire con olio extra vergine oliva, limone, e zenzero grattugiato. Far riposare per 2 minuti. Aggiungere un cucchiaino di bottarga e mescolare. Farcire la baguette con anche il succo della marinata. Su grande richiesta con Tramezzino con avocado e gamberetti e carciofino. Ingredienti: 10 gamberetti piccoli freschissimi; ½ avocado. Pancarrè fresco tagliato a triangolo .Pulite l’avocado, togliete il seme centrale, spruzzate subito con gocce di limone . Tagliatelo a fette sottili. Condite con due gocce d’olio extra vergine d’oliva ligure. Pulite i gamberetti lavandoli e, dopo aver inciso la schiena, eliminate il filamento nero. Cuoceteli a vapore o fateli lessare per 1 minuto. Lasciate raffreddate e poi aggiungete una punta di maionese fresca. Volendo potete evitare la maionese ed utilizzare per il condimento solo olio e limone. Aggiungere un pizzico di sale  e pepe rosa. Guarnire con carciofino. Pane rustico tostato, gamberetti salsa rosa, avocado, carciofino. Preparare come sopra. Salsa rosa nel post precedente -insalate. .Pane arabo tostato, gamberi rosa San Remo, rucola, zenzero fresco grattugiato. Per pulire i gamberi vedere post insalate. Quando sono freddi condire con olio extra vergine oliva, succo limone, zenzero fresco,  foglioline di basilico  e trito prezzemolo fresco.  Tostino freddo con peperoni arrosto ,prosciutto cotto, fettina formaggio Brie,  insalata lollo, Variante con una fetta di pomodoro cuore di bue ligure. Tostare il pancarrè e lasciare raffreddare. Tagliare a triangolo. Farcire a piacere con gli ingredienti . Con il pomodoro una foglia di basilico fresco. Salsina: maionese, senape di Digione delicata. In alternativa salsa tonnata .  Pane rustico tostato con zucchine e peperoni arrosto. Guarnire con olive verdi e taggiasche nere . Ottimo anche con fettine di cipolla di Tropea. Pane rustico con pomodoro cuore di bue, salsa tapenade. Pelare i cuore di bue, togliere i semini, mettere in una ciotola con un pizzico di sale per far rilasciare l’acqua. Poi scolare, aggiungere basilico fresco spezzettato a mano. Condire con olio extra vergine. Far insaporire. Farcire le fette di pane rustico mettendo anche un cucchiaino di tapenade ( ricetta nei post precedenti ). Gustosissimo. Anche con pane tostato per bruschette. A piacere potete strofinare con aglio fresco le fette. Pan focaccia tostato con vitello tonnato e fette di cuore di bue. Preparate il vitello tonnato come mie ricette precedenti. Tostare del pan focaccia. Far raffreddare. Poi guarnire con la salsa e fettine di pomodoro. A piacere olive taggiasche. Pan focaccia, salsina zucchine trombette e uova strapazzate. Preparare una salsina con le trombette: tagliare a julienne, far sfumare in padella con  olio extra vergine oliva, trito di porro , maggiorana, prezzemolo Al termine deve avere una consistenza cremosa. Far raffreddare.  Mentre tostate il pane preparate le uova : in una padellina antiaderente un po’ di burro, quando è sciolto senza friggere mettete l’uovo e con una forchetta amalgamate : Deve risultare molto cremoso e l’uovo non deve rapprendere. Salare e un pizzico di pepe bianco. Servire caldo. Baguette con uova e peperoni arrostiti. Variante utilizzando solo le uova e peperoni arrostiti. Aggiungere funghetti muschio sott’olio. Toast farcito con prosciutto cotto, Brie, carciofini, funghetti muschio, olive taggiasche. Sembra facile fare un toast , ma non è così ! Pancarrè rigorosamente di forno. Preparazione : in un piattino mettere del latte a temperatura ambiente . Tagliare le fette di pane e con un pennello passare il latte su ogni fetta. Attenzione a non impregnarle . Poi aggiungere il prosciutto cotto affettato sottilissimo e 2 fette di Brie . Tostare. Farcire con i carciofini e funghetti muschio sott’olio e olive taggiasche. Potete farlo anche a 3 strati: Pane, prosciutto, pane, formaggio.  Pane rustico, salame felino e fave . Felino di ottima qualità di Parma, Fave fresche sbucciate, Un classico. A piacere olive taggiasche.  Pizza sardenaira : tipica di San Remo. Gustosissima. Con pomodoro, olive taggiasche, capperi, acciughe. A piacere una punta di tapenade. Ricetta la pubblico dopo con tutti i passaggi. Così anche per la torta verde con zucchine trombette Salatini :con la pasta sfoglia della torta verde ecco degli ottimi salatini. Pomodoro: su un quadratino mettere una fettina di pomodoro, cappero, un pizzico di origano. Peperone : arrotolare la pasta su un pezzetto di peperone arrostito. Cotture circa 15 minuti in forno. Focacce : dal momento che utilizzo la pasta della sardenaira le pubblico con lei. Per finire un francesino con peperoni , valeriana, maionese. Facilissimo e fresco  Foto ©mgrazia toniut. #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut




















sabato 29 luglio 2017

MIE RICETTE INSALATE

                                   


Passiamo ora alle mie ricette per insalate gustose e fresche. Inizio dalla Catalana a modo mio con  pomodoro tigre e gamberi rossi di San Remo . In questa ricetta uso dei pomodorini tigre , leggermente aspri ma perfetti . Tagliateli a spicchi, togliete i semini, metteteli in una ciotola con olio extra vergine oliva e con un pizzico di sale Himalaya. Lasciare insaporire. In un’altra ciotola mettete la cipolla di Tropea affettata finemente  con acqua fredda per far rilasciare gli umori. Poi scolatela e aggiungetela ai pomodorini. Mondate le insalatine : cicorino, valeriana, qualche foglia di scarola spezzata con le mani . Mettete nella ciotola dei pomodorini con foglie di basilico spezzate a mano, aggiungere un po’ di zenzero  fresco grattugiato. Gamberi: sciacquate sotto acqua corrente, togliere carapace e testa. Poi il filetto nero . Passarli 2 minuti in padella con 1 spicchio aglio rosa vestito che poi toglierete. Fate raffreddare.  Metterli nella ciotola con gli altri ingredienti Lasciarne qualcuno intero gli altri tagliati a dadini. Condire con olio extra vergine se necessario. Aggiungere qualche perla di aceto balsamico : una delizia si rompono in bocca lasciando un sapore unico ! Altra variante con i gamberi rossi di San Remo : Insalata di fagiolini, peperoni gialli e rossi crudi tagliati a filetti, ananas e gamberi rossi San Remo.  Sbollentate i fagiolini lasciandoli croccanti. Pulite i gamberi come sopra. Bolliteli per pochi minuti con una foglia di alloro spezzata . Fate raffreddare. Mondate i peperoni e tagliateli a julienne. Tagliate a  spicchi l’ananas fresco. Salsina : miscelate bene olio extra vergine oliva, un po’ di aceto di riso, e zenzero fresco  grattugiato. Un pizzico di sale Himalaya.  In una zuppiera condite il tutto. A piacere qualche foglia di insalata lollo. Insalata con scarola, gamberi rossi San Remo, arancia, limone, pistacchi di Bronte. Ben si adattano  alla croccantezza della scarola questi ingredienti. Per i gamberi procedere come sopra. Lasciarli raffreddare. Mondate la scarola, spezzettatela con le mani. Togliere la pellicina ai pistacchi e pestarli grossolanamente in un mortaio, lasciarne qualcuno intero. Salsina: mescolare bene olio extra vergine oliva, succo arancia filtrato, succo limone filtrato, sale Himalaya.e una presa di pepe rosa. Insalata di cicorino, avocado, gamberetti in salsa rosa. Mondare il cicorino e tagliarlo a striscioline. Pulire i gamberetti, sbollentarli con una fogliolina di alloro e una fetta di limone. Lasciare raffreddare. Avocado: togliere la buccia, eliminare il nocciolo, tagliarlo a dadini o fettine , spruzzare subito gocce di limone per non farlo ossidare. Salsa rosa a modo mio. Preparate la maionese, nel caso potete utilizzare quelle pronte in vasetto più cremose. In una ciotola mettete la maionese, un cucchiaino di senape delicata di Digione, qualche goccia di ketchup per dare colore rosato, un pizzico di sale e pepe rosa. Amalgamare bene . In una zuppiera mettere tutti gli ingredienti, condire aggiungendo un filo di olio extravergine oliva e succo limone filtrato. Conservare nel caso in frigorifero. Insalata cicorino, valeriana, pomodori dadini cuore di bue ,  pomodorini tigre e fichi d’india. Aggiungere pistacchi di Bronte. Mondate le insalate . Pomodoro cuore di bue, pelarlo togliere i semi, tagliarlo a dadini. Pomodorini tigre basta tagliarli e togliere i semi. Metterli in una ciotola con un pizzico di sale, olio extravergine olia, e qualche foglia basilico spezzettata a mano. Pistacchi: togliere la buccia,  pestarli grossolanamente in un mortaio, conservane alcuni interi per guarnire. Fichi d’India: sbucciarli e tagliare a piccoli pezzetti. Ottimi per il loro sapore dolce leggermente amarognolo. Mettere in una zuppiera i pomodoro con il loro condimento, le insalate, i pistacchi. Aggiungere un po’ di scorzetta di limone grattugiato e zenzero . Insalata valeriana, pomodoro  datterini. I datterini tagliateli a metà , togliere i semini. Condire con olio extra vergine oliva, e aceto balsamico Modena.  Facilissima .  Variante Insalata di valeriana, ananas, pomodori datterino. Procedere come sopra, aggiungendo solo ananas fresco. In questo caso condire con con olio extra vergine oliva, limone , e un pizzico di sale Himalaya. Insalata valeriana, peperoni arrostiti, carciofini, olive taggiasche. Sempre con la valeriana un’insalata con aggiunta di peperoni arrostiti o crudi, gialli e rossi, tagliati a striscioline. A piacere: carciofini ( Frantoio Gaziello ) e olive taggiasche. Condire con olio extra vergine oliva, perle di aceto balsamico. Insalata valeriana,  uva verde e  nera, formaggio Brie francese.  Pelare gli acini d’uva e togliere i semini. Tagliarli a metà.  In una ciotola mettere la valeriana, l’uva, pezzetti di Brie tagliato a dadini. Condire con olio extra vergine oliva, qualche goccia di limone. Conservare al fresco. Insalata lattughino o lollo con peperoni, pomodoro, tonno, Brie. Se piace aggiungere un cucchiaino di Tapenade ( ricetta nei post precedenti ). Facilissima.  Insalata di rucola,  lollo,  e  melone . Mondare bene le insalate. Pelare e privare dei semi il  melone. . In una terrina condire il tutto con olio extra vergine d’oliva, limone, sale, zenzero grattugiato fresco. Variante insalata rucola, lollo e mango. A piacere aggiungere foglie di basilico. Preparazione come sopra. Insalata rucola, papaia, spinacini, e pistacchi Bronte. Mondare le insalate e spezzarle con le mani. Pulire la papaia togliendo la buccia e semi. Tagliarla a dadini. Pelare i pistacchi. Condire come sopra con aggiunta di un po’ di succo arancia fresco. Insalata riccia con Salmone affumicato, lime, menta, olive taggiasche. Tagliare a dadini il salmone, condirlo con olio extravergine d’oliva, lime e pepe bianco macinato fresco. Lasciare marinare per circa 10 minuti. Poi unirlo all’insalata riccia verde. Condire con la marinata del salmone. Nel caso un filo olio extra vergine. A piacere un po’ di zenzero fresco grattugiato. Insalata di capesante, spinacini freschi, pinoli. Calcolate 4 capesante a testa. Lavare in acqua fredda, spazzolandole bene. Togliere dalla conchiglia delicatamente. ( Mettela da parte per guarnire ). Lavarle ancora. Poi mettere in padella con olio extra vergine oliva, una foglia d’alloro, un trito di prezzemolo fresco, due spicchi aglio rosso vestiti e uno intero ( che poi toglierete ). Aggiungere qualche fettina di limone. Cuocere per circa 6 minuti. A parte tostate leggermente i pinoli. Emulsionare l’olio con il succo di limone,   un trito di erba cipollina , o prezzemolo fresco.  un pizzico di sale, e zenzero grattugiato. In una ciotola mettere gli spinacini ,le capesante e condire il tutto. Servire sia freddo o a piacere con  i molluschi tiepidi. Insalata di erbette con polipo, calamari, capesante. Cuocere il polipo a vapore come ricette post precedenti. Capesante come sopra. Calamari: dopo averli puliti, tagliateli ad anelli. Cuocerli con il procedimento delle capesante. Mondate le erbette e tagliatele in modo grossolano. Mettere poi in una casseruola tutti gli ingredienti preparati e cuocere qualche minuto con le erbette. Servire tiepida. A piacere un pizzico di bottarga grattugiata e zenzero fresco. Insalata lattughino, daikon . A piacere anche insalata riccia croccante.  Il daikon è una radice simile alle carote. Bianco. Tipico in Giappone. Quello nella foto è preparato con fermentazione. La mia è breve e veloce. In una ciotola metto rotelle di daikon, aceto di riso, (va bene anche aceto di mele bio ), sale, un pizzico di zucchero. Lascio fermentare per circa 2 ore con un peso sopra. Il termine giapponese è tsukemono . Dopo la fermentazione aggiungo lattughino o cicorino per una insalata fresca. Condire con olio extra vergine oliva .Potete anche utilizzarlo a crudo tagliato molto sottile.  Insalata cicorino, fiori di zucca, julienne di trombette liguri crude. Mondate il cicorino. Tagliarlo a striscioline sottili. Togliere il pistillo interno e la parte inferiore. Sciacquare delicatamente, Tagliare a striscioline. Trombette : lavarle e tagliarle a julienne. Condire con olio extra vergine, succo di limone. A piacere un pizzico di zenzero fresco grattugiato. Insalata lattuga riccia, screziata e guanciale abbrustolito. Un abbinamento croccante. Mondare le insalate e tagliarle grossolanamente. Guanciale: abbrustolirlo in un po’ di oli e burro. Farlo diventare croccante. Poi metterlo su carta assorbente per togliere l’unto. Condimento:  olio extravergine oliva, un pizzico di senape delicata di Digione. Mescolare bene. Sopra mettere il guanciale raffreddato. Servire con pane tostato casareccio. Insalata cicorino e more. Un abbinamento insolito ma molto piacevole. Il gusto leggermente amarognolo contrasta il sapore dolce-acidulo delle more. A volte aggiungo anche dei lamponi. Condire con olio extra vergine oliva, succo limone. Insalata riccia, pomodori cuore di bue , pesto basilico. Mondare insalata e tagliarla grossolanamente. Sbucciare i cuore di bue, tagliarli a dadini, metterli in una ciotola per far rilasciare l’acqua, Preparare il pesto con basilico e pinoli senza formaggio. Mettere in una ciotola gli ingredienti e condire con il pesto. Insalata di    bambù .  1 vasetto di germogli di bambù: scolarli, sciacquarli e tagliare a fettine. Sgusciare delle fave fresche. Tagliere a julienne zucchine trombette crude.  Condire con olio extra vergine oliva, limone, zenzero fresco grattugiato, un trito di erba cipollina.  Insalata belga, mele verdi, noci, pinoli, spicchi arancia. Mondare la belga. Sbucciare la mela, togliere il torsolo, tagliare a spicchi e irrorare subito con gocce di limone. Sbucciare arancia, portare a vivo la polpa. Tagliare a pezzetti.  In una ciotola mettere belga, mela, noci, pinoli. Condire con olio extravergine oliva , succo limone, gocce succo arancia. Salsa yogurt, basilico, cipollotti, avocado. Una salsina fresca per condire le vostre insalate. Mondate i cipollotti freschi e togliere le foglie apicali verdi.  Tagliarli a fettine sottili. Pulire l’avocado come nelle ricette precedenti. Passare tutto nel mixer con foglie di basilico fresco. Incorporare la crema allo yogurt greco light. Mescolare bene e sale q.b. Sali .Per condire in genere uso un sale rosa non raffinato, non iodato, senza additivi. I suoi cristalli rosati ne indicano la provenienza Himalayana. Anche grosso.  Oppure in preparazioni con pesce un sale sardo marino con peperoncino per rendere più piccante il piatto. Idea presentazione per la tavola. Tovaglie colorate. Piatti  e ciotole giapponesi verde smeraldo o con toni del blu. O laccato nero giapponese. . In tal caso utilizzare gli hashi – bacchette.  Su base rustica ciotole etniche in legno e sottopiatti in vimini come cesti. Non possono mancare fiori colorati. Foto ©mgrazia toniut. #ricettemariagraziatoniut #foto©mgraziatoniut